VittimeMafia.it

25 Ottobre 1992 Casandrino (NA). Ucciso il carabiniere Corrado Nastasi, 19 anni, nel corso di un tentativo di rapina. PDF Stampa

Foto e Scheda da ancispettoratosicilia.it

Il Carabiniere Corrado Nastasi nato a Noto 18.02.1973, in servizio presso la stazione carabinieri di SANT’ANTIMO, reagendo coraggiosamente ad un tentativo di rapina, venne assassinato proditoriamente da alcuni rapinatori rimasti sconosciuti, il il 25 Ottobre 1992 alla periferia di Casandrino.
Intorno a quell'omicidio, a nove anni di distanza, ancora non è stata fatta luce.
Gli assassini di Corrado Nastasi, probabilmente, sono ancora in libertà.
Di sicuro non hanno ancora saldato il conto con la giustizia per quell'efferato delitto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo da La Sicilia del 1 Marzo 2010

Intestazione della sede ANC di Avola al carabiniere Corrado Nastasi

di Carmen Orvieto

Avola, Bono inaugura la sede dell’Associazione carabinieri AVOLA.
L’associazione Nazionale Carabinieri «C.re Corrado Nastasi», sezione di Avola, ha inaugurato la nuova sede.


La cerimonia di apertura, è avvenuta sabato scorso, nei locali assegnati in comodato d’uso e ubicati all’interno del recinto del presidio Giuseppe Di Maria di Avola, alla presenza di numerosi soci e autorità. Dopo il taglio del nastro, effettuato dal presidente della Provincia Nicola Bono e dal direttore sanitario del presidio ospedaliero Avola- Noto, Rosario Di Lorenzo, la nuova sede è stata benedetta da Don Giorgio Di Vita. Dopo l’introduzione del presidente Vincenzo Caldarella, maresciallo in pensione, che ha evidenziato l’impegno del presidente Nicola Bono nella scelta della sede, da tutti auspicata e che si presta perfettamente allo scopo, è intervenuto tra gli altri, il capitano Corradetti, comandante della Compagnia di Noto. «Per noi l’associazione è un punto di riferimento- ha affermato- l’anzianità è un dogma, è conoscenza e valore, è una risorsa così come lo è la gioventù, che con la propria baldanza opera attivamente; l’arma in congedo è un monito, loro hanno servito prima di noi e sono un punto di riferimento per tutti». La sezione avolese, seguendo la linea organizzativa dell’associazione nazionale, ha creato un nucleo di Protezione Civile con 15 volontari e coordinato da Lucia Artale. «La Provincia Regionale utilizzerà il personale dell’Associazione per gli interventi legati agli incendi - ha sottolineato Bono - un servizio iniziato lo scorso anno che previene gli incendi prima di sorgere, per un controllo del territorio a vista». «Avere dei carabinieri all’interno della struttura - ha detto Di Lorenzo - è sempre positivo per l’ente, le attività della protezione civile contribuiscono a quella sinergia istituzionale che serve a tutta la popolazione». Una rappresentanza della sezione di Sortino, Floridia, Siracusa ha omaggiato la sezione avolese.
Nel corso della cerimonia è stato insignita una targa di fedeltà al carabiniere in congedo Carmelo Casirari. La sezione dei carabinieri in congedo di Avola conta 26 soci effettivi e 84 simpatizzanti, è stata formata nel 1949 e nel corso degli anni vi è stato un interessamento, non comune, che seguendo la linea organizzativa dell’associazione Nazionale, ha creato un nucleo di protezione civile. Il nucleo è iscritto nel registro regionale della Protezione Civile e svolge compiti che gli vengono affidati anche da autorità locali in occasione di manifestazioni. Ha partecipato recentemente ai soccorsi di emergenza a l’Aquila e Messina. Il consiglio di amministrazione ha voluto dare alla sezione il nome del carabiniere Corrado Nastasi, giovane carabiniere ucciso a Napoli da malavitosi a soli 19 anni.

 

 


 

 

 

 


Share/Save/Bookmark
 

Menu

Sei  : Home Vittime 25 Ottobre 1992 Casandrino (NA). Ucciso il carabiniere Corrado Nastasi, 19 anni, nel corso di un tentativo di rapina.