VittimeMafia.it

4 Dicembre 1986 Napoli. Ucciso Domenico Attianese, Vicebrigadiere Polizia Stato, 41 anni, mentre cerca di sventare una rapina PDF Stampa

Foto e Fonte:  noninvano.it

Domenico Attianese, 45 anni.

Viene ucciso il quattro dicembre 1986 a Napoli, nel quartiere di Pianura ove, fuori servizio, intervenne per fronteggiare una rapina in una gioielleria che si trovava vicino casa.
Quel giorno Attianese era a casa e fuori servizio e venne avvisato da un passante che una gioielleria vicina casa era in corso una rapina.

I due rapinatori si diedero alla fuga.
Domenico Attianese, lascia la moglie e due figli.


Fonte: cadutipolizia.it

Venne ucciso in una sparatoria il 4 Dicembre con due rapinatori a Napoli, nel quartiere di Pianura.
Attianese, in quel momento a casa e fuori servizio, venne informato da un passante che in una gioielleria vicina era in corso una rapina. Attianese intervenne mentre i rapinatori uscivano dal negozio, intimando loro di fermarsi, ma questi risposero aprendo il fuoco con il poliziotto, che venne colpito prima di potere reagire.
Gli assassini fuggirono quindi a bordo di un ciclomotore lasciato all’esterno del negozio.
Il sovrintendente principale Domenico Attianese si era arruolato in Polizia nel 1962 e da pochi mesi prima della sua morte  era stato promosso al grado superiore.
Lasciò la moglie e due figlie.
Fonte Corriere della Sera



Fonte: fondazioneruggeri.it

ATTIANESE Domenico
Sovrintendente Principale della Polizia di Stato.

Domenico Attianese, nasce a Scafati (SA) il 04/08/1941, a 20 anni si arruola nel Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza e dopo essere stato assegnato a varie sedi, tra le quali Vicenza, Polizia di Frontiera di San Cataldo, Capodimonte, dove consegue la qualifica di cavaliere e motociclista, Palermo, e finalmente, a costo di sacrifici, riesce a frequentare la scuola per sottufficiali di Nettuno.

Qui, dopo un anno di studi, diventa Vice Brigadiere e viene assegnato alla Questura di Napoli, Commissariato di Vasto-Arenaccia, quindi, dopo qualche anno, viene trasferito al Commissariato San Paolo, sua ultima assegnazione.

Il Sovrintendente P. D. Attianese credeva fermamente nel proprio lavoro, tanto che il giorno in cui perse la vita (il 4 dicembre 1986 a Napoli) era libero dal servizio, infatti si trovava in casa quando un passante lo ha informato che vi era una rapina in corso nella vicina gioielleria; egli si è immediatamente recato sul posto giungendovi proprio mentre i rapinatori uscivano dal negozio ed ha intimato loro di arrendersi ma questi anziché ottemperare hanno fatto fuoco colpendolo a morte.

Ha lasciato la moglie e due figlie Carla e Carmela all’epoca rispettivamente di 15 e 10 anni.

La figlia minore Carmela ha seguito le orme del padre ed è entrata nella Polizia di Stato in qualità di Agente, subito dopo aver conseguito la laurea in Media e Comunicazione.

 

 

 

Share/Save/Bookmark
 

Menu

Sei  : Home Vittime 4 Dicembre 1986 Napoli. Ucciso Domenico Attianese, Vicebrigadiere Polizia Stato, 41 anni, mentre cerca di sventare una rapina