VittimeMafia.it

15 gennaio 1986 San Giuseppe Jato (Pa). Giovanni Giordano, viene rapito, strangolato e poi sciolto nell’acido, perché conosceva il nascondiglio di un boss latitante. PDF Stampa

 

Si ringrazia gli amici di amicidilibera.blogspot.it

Giovanni Giordano


Fonte: Memoria Nomi e storie delle vittime innocenti delle mafie
Ed. Abele 2015
Il libro realizzato da Libera - Associazioni, nomi, e numeri contro le mafie, è curato da Marcello Cozzi, Riccardo Christian Falcone, Iolanda Napolitano, Simona Ottaviani, Peppe Ruggiero

"Era un modesto lavoratore che andò incontro ad una fine tragica: fu dapprima strangolato e poi sciolto nell’acido. Scomparve a San Giuseppe Jato (Pa) il 15 Gennaio 1986. Negli anni successivi, dalle dichiarazioni di collaboratori di giustizia è emerso che Giordano avrebbe visto, per puro caso, il luogo dove si nascondeva un boss della mafia latitante. Per il solo sospetto che avesse rivelato ai carabinieri il luogo della latitanza fu rapito, torturato e sciolto nell’acido."


Fonte: Emeroteca Associazione Messinese Antiusura onlus

Giornale di Sicilia 9 Aprile 2005

Mafia, il pm chiede 16 anni per un collaboratore

Una decina di morti ammazzati e due tentativi di omicidio. Sono queste le accuse per Giuseppe Maniscalco, ex uomo d'onore della famiglia di San Giuseppe Jato e ora collaboratore di giustizia, per il quale ieri mattina il pubblico ministero Francesco Del Bene ha chiesto la condanna a 16 anni di reclusione. La requisitoria è stata pronunciata davanti al giudice per le udienze preliminari Marina Petruzzella, nel processo col rito abbreviato, per gli omicidi commessi tra il 1986 e l'89. Maniscalco, che è difeso dall'avvocato Fabrizio Biondo, fu arrestato nel '97, ed è attualmente sottoposto al programma di protezione e vive in una località segreta.
In oparticolare i delitti per i quali è accusato Maniscalco sono quelli di Filippo Melodia, Costantino Damiano, Giuseppe Colletta, Vito Varvaro, tutti uccisi per strangolamento a Partinico nel 1989. Nel processo si parla anche del delitto di Piana degli Albanesi del 31 gennaio dell'86, in quel caso ad essere uccisi furono Salvatore Tortorici e Giuseppe Pillari.
E ancora: Giovanni Giordano, strangolato e poi sciolto nell'acido nel 1986 a San Giuseppe Iato nell'86; [...]

 

Share/Save/Bookmark
 

Menu

Sei  : Home Vittime 15 gennaio 1986 San Giuseppe Jato (Pa). Giovanni Giordano, viene rapito, strangolato e poi sciolto nell’acido, perché conosceva il nascondiglio di un boss latitante.