VittimeMafia.it

6 Luglio 1919 Resuttano (CL). Muore Costantino Stella, arciprete, dopo essere stato accoltellato. Aveva dato il via ad importanti attività in campo sociale e nel sostegno dei contadini siciliani PDF Stampa

Foto da:centrocammarata.com

Fonte: liberanet.org

Costantino Stella

Arciprete di Resuttano (Cl) si batteva contro i soprusi esercitati dai clan della zona sulla popolazione e aveva dato il via ad importanti attività in campo sociale e nel sostegno dei contadini siciliani. Venne accoltellato il 19 giugno da un membro di una potente famiglia mafiosa locale. Morì, dopo diciotto giorni di agonia, il 6 luglio 1919 a Resuttano (Cl).

 

Fonte: http://www.reginamundi.info/martiricristiani/CostantinoStella.asp

Costantino Stella, arciprete parroco di Resuttano ( Caltanissetta), 46 anni accoltellato sulla porta di casa il 6 luglio 1919. Muore dopo un’agonia durata diciotto giorni. L'assassino è rimasto ignoto. È uno dei "preti sociali" impegnato in varie attività, in una notte con l'autorità provinciali e in polemiche giornalistiche per migliorare la condizione delle campagne e degli abitanti della sua zona. il suo nome e quello di altri sacerdoti rimasti vittime della mafia siciliana sono ricordati della rassegna di Umberto Santino intitolata la Sicilia 102. Caduti nella lotta contro la mafia per la democrazia dal 1893 al 1994 (Palermo 1995). Nel volumetto è riportata anche una poesia "ricordo di ricordare" composta da Santino in memoria di questi martiri, una delle strofe è dedicata ai preti:

Ricordati di Giorgio
di Costantino
di Stefano
di Pino
preti di un Cristo quotidiano
fratello degli ultimi
crocifisso dai potenti.

Giorgio è Giorgio Gennaro (ucciso nella borgata palermitana di Cianciulli, nel febbraio del 1916, per ordine dei mafiosi Salvatore e Giuseppe Greco), Costantino è Costantino Stella,Stefano è Stefano Caronia (ucciso a Gibellina, Trapani, il 27 novembre 1921, per aver contrastato il capomafia Ciccio Serra), Pino è Giuseppe Puglisi.
(dizionario del movimento cattolico,III/2. Umberto Santino, Sicilia 102. Caduti nella lotta contro la mafia per la democrazia dal 1893 al 1994, Palermo 1995)

 

 

 

Costantino Stella

Lettere e scritti

Centro Studi sulla Cooperazione "A. Cammarata"

Don Costantino Stella, arciprete di Resuttano tra la fine dell’Ottocento e il primo dopoguerra, fu prete «sociale» esemplare, ma non isolato. Fece parte dell’ampia schiera di sacerdoti della diocesi nissena che ascoltarono l’invito di Leone XIII ad uscire fuori dalla sagrestia.

La raccolta dei suoi scritti (articoli, opuscoli, corrispondenza) documenta l’esemplarità della sua vicenda umana e sacerdotale.

 

 

 


Share/Save/Bookmark
 

Menu

Sei  : Home Vittime 6 Luglio 1919 Resuttano (CL). Muore Costantino Stella, arciprete, dopo essere stato accoltellato. Aveva dato il via ad importanti attività in campo sociale e nel sostegno dei contadini siciliani