18 agosto 1994 Martone (RC). Ucciso Antonio Novella, operaio forestale di 39 anni.

Antonio Novella era un operaio forestale. Fu ucciso in un agguato il 18 agosto del 1994 a Martone, in provincia di Reggio Calabria. Aveva 39 anni. Con lui furono ammazzati altri due forestali, uno dei quali ritenuto appartenente ad ambienti di mafia. (memoriaeimpegno.it)

 

 

Ringraziamo gli AmiciDiLiberaCaravaggio (amicidilibera.blogspot.it) per il prezioso aiuto nella ricerca di nomi e storie delle vittime innocenti delle mafie.

 

 

Fonte: corriere.it del 19 agosto 1994

agguato mafioso a tre forestali

due cugini omonimi Calvi Giorgio 31 e 42 anni e Novella Antonio 39 anni uccisi ieri a colpi di lupara da un commando mafioso mentre stavano per pranzare

REGGIO CALABRIA. Tre forestali sono stati assassinati a colpi di lupara e di pistola presso Martone, nella Locride. Si tratta di due cugini omonimi, Giorgio Calvi, di 31 e 42 anni, e Antonio Novella di 39. L’ agguato è scattato verso le 12.30 quando i tre si accingevano a pranzare. I colpi sono stati sparati da brevissima distanza e con le armi rivolte verso il petto e il viso delle vittime, morte all’ istante. La prima segnalazione dell’omicidio è arrivata ai carabinieri di Locri, che hanno avvisato i militari di Roccella Jonica. Gli assassini hanno usato cartucce di fabbricazione straniera (Usa o belga) poco diffuse in Italia. Il Giorgio Calvi più anziano era sotto sorveglianza speciale perché sospettato di collegamenti con la cosca Ierinò della ‘ndrangheta.