6 Agosto 1990 Ercolano (NA). Ucciso Francesco Oliviero “mentre faceva due passi sotto casa” da un proiettile esploso nel corso di una sparatoria tra due clan avversi.

Il 6 agosto 1990 è stato ucciso per errore Francesco Oliviero, raggiunto alla nuca, mentre faceva due passi sotto casa, da un proiettile esploso nel corso di una sparatoria tra due clan avversi di Ercolano.
Oliviero, un manovale senza precedenti penali, invalido civile, è stato spettatore di uno scontro tra il pregiudicato Michele Beato, che era a bordo di una moto, ed alcuni sconosciuti che si trovavano su un’ auto. Oliviero è stato ucciso da un proiettile calibro 7.65. (Fond. Pol.i.s.)

 

 

 

Documento Tratto dal bellissimo lavoro “Un nome, una storia” eseguito, per Libera nel 2009, da alcune classi della S.M.S. Michelangelo di Napoli: Un nome, una storia – Libera

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *