Libri

Libri che scavano, narrazioni che scoprono, documenti che ricordano, pagine che sconvolgono e indignano

  • DIETRO OGNI LAPIDE. MORTI PER MAFIA, VIVI PER AMORE di Alessandro Chiolo

    DIETRO OGNI LAPIDE. MORTI PER MAFIA, VIVI PER AMORE di Alessandro Chiolo Navarra Editore, 2020 Collana: Officine Sono oltre 1000 i nomi delle vittime della mafia; alcune storie sono note, altre sconosciute o dimenticate: accanto a poliziotti, magistrati, politici e giornalisti ci sono le vittime civili, uccise per un fatale errore, una vendetta o interessi economici. Alessandro Chiolo, dopo il successo di “Squadra Mobile Palermo”, ci guida alla scoperta di questa nuova dolorosa pagina di storia. Storie di vita comune distrutte dalla mafia dagli anni ’60 al 2000, vittime “non illustri” qui raccontate per la prima volta, con rigore metodologico ed empatica partecipazione, da Alessandro Chiolo che ha intervistato i…

  • La vendetta del boss. L’omicidio di Giuseppe Salvia di Antonio Mattone

    La vendetta del boss. L’omicidio di Giuseppe Salvia di Antonio Mattone Prefazione di Andrea Riccardi. Guida Editori, 2021 Il saggio romanzato ripercorre la storia di Giuseppe Salvia, il vicedirettore del carcere di Poggioreale ucciso nel 1981 dalla Nuova camorra organizzata di Raffaele Cutolo perché cercava di contrastare il suo potere all’interno del penitenziario. Il volume contiene anche una descrizione della vita nel carcere di quegli anni, con un collegamento ad alcuni avvenimenti che accaddero in quel periodo, come il rapimento di Ciro Cirillo.       Fonte:  teleradio-news.it Articolo del 8 luglio 2021 Napoli. ‘La vendetta del boss, l’omicidio di Giuseppe Salvia: giovedì presentazione del libro di Tonia Ferraro Il…

  • Guarda oltre – Antonio Musolino

    Guarda oltre Antonio Musolino pubblicato da youcanprint, 2021 Una vita coraggiosa quella di Antonio Musolino in una zona d’Italia, la Calabria, particolarmente ricca di Storia e bellezze naturali. Antonio rivela, tra le paure di una società mafiosa, la bellezza dell’anima che preferisce la Libertà. I suoi occhi azzurri guardano oltre il panorama e ambienta la sua storia tra due realtà: la vita concreta e il soffio vitale dello spirito. Scegliendo il bello di entrambe le realtà. Questo romanzo è ambientato nel cuore, come scintilla che brilla e brucia in ognuno di noi, per la scelta giusta e libera.   “In vita non mi sono sentito coraggioso. Ho, semplicemente, fatto di…

  • TRIBUTO DI TOGA Le vittime nell’avvocatura 1948 – 2018

    TRIBUTO DI TOGA Le vittime nell’avvocatura 1948 – 2018 heraldeditore.it Trentotto storie diverse, di avvocati affermati o agli esordi, famosi o poco noti, tutti accomunati dal medesimo senso della Giustizia e dal rispetto della Legge. Da Piersanti Matterella, presidente della Regione Sicilia, a Fulvio Croce presidente dell’Ordine degli Avvocati di Torino, a Massimo D’Antona e Marco Biagi, uccisi dalla mafia e dalle Brigate Rosse, fino ad Alberto Musy, ferito a morte da un killer che gli attribuiva la colpa del proprio fallimento e a Francesca Trombino freddata dal marito di una cliente colpevole, a suo dire, della fine del suo matrimonio. Anche l’Avvocatura vuole commemorare i suoi caduti, anche l’Avvocatura…

  • Un paese al crocevia. Storia di Bolognetta di Santo Lombino

    Un paese al crocevia. Storia di Bolognetta di Santo Lombino Editore: Istituto Poligrafico Europeo Collana: Le opinioni Data di Pubblicazione: 2016 «L’autore ricostruisce nessi e relazioni tra eventi piccoli e grandi; tra attori e gruppi; tra comunità e territorio. Individua nelle più importanti cesure epocali che hanno segnato la storia italiana […] passaggi cruciali anche per la storia del piccolo centro agricolo siciliano. Attraverso la lente della microanalisi ne osserva e ne descrive il riflesso locale, e l’intreccio che ne consegue, evidenziando rotture e trasformazioni». (Dalla prefazione di Manoela Patti)   Fonte: esperonews.it Articolo del 19 ottobre 2016 Un paese al crocevia: Storia di Bolognetta di Santo Lombino di Nino…

  • LA STRAGE PIÙ LUNGA di Dino Paternostro

    La strage più lunga. Calendario della memoria dei dirigenti sindacali e degli attivisti del movimento contadino e bracciantile, caduti nella lotta contro la mafia (1893-1966) di Dino Paternostro Editore: La Zisa Collana: Passato e presente Anno edizione: 2020   In Sicilia, dall’Unità d’Italia alla metà degli anni Sessanta del ‘900, si è consumata “la strage più lunga” della nostra storia. Una strage “al rallentatore”, potremmo definirla, snodatasi nel corso di un secolo, il cui “filo rosso” è dato dalla pervicace volontà con cui mafia, agrari e “pezzi” di politica han no colpito il movimento contadino e bracciantile, guidato dal sindacato, che coraggiosamente rivendicava lavoro, diritti, libertà. Sono tanti i caduti…

  • La Guerra di Dario. Vivere e morire a Napoli di Paolo Miggiano

    La Guerra di Dario. Vivere e morire a Napoli di Paolo Miggiano Argot Edizioni, 2018 “La guerra di Dario” è una selezione di storie di vittime innocenti della criminalità e del dovere. Spesso si raccontano le mafie, le camorre, il male in genere in quanto narrazione importante, perché il nemico se c’è lo devi conoscere. Così a finire su un libro, sullo schermo di un cinematografo o di una televisione sono sempre più spesso le storie dei criminali, dei camorristi, magari pentiti, o al massimo dei morti ammazzati illustri. Il più delle volte è il male che prende la scena! Ci sono, però, altre storie che meritano di essere raccontate,…

  • Napoli. Storie sbagliate di Tonino Scala

    Napoli. Storie sbagliate di Tonino Scala in collaborazione con i ragazzi dell’I.C. 2° Dati Boscoreale Il Quaderno Edizioni, 2016 Storie vissute, storie narrate, storie di camorra, storie di vite spezzate che noi adulti abbiamo ancora impresse nella memoria e che mai dimenticheremo; storie profondamente legate alla nostra terra che offrono spunti di riflessione, di conversazione su tematiche di attualità e di studio quali l’eterna lotta tra il bene e il male, il buono e il cattivo. Leggere le storie narrate in “Napoli, storie sbagliate” significa indirizzare e consolidare la formazione dei giovani verso la tutela dei diritti della persona primo fra tutti il diritto alla vita. Educare al bene è…

  • Navi mute. Il mistero sulla morte del capitano Natale De Grazia – di Giampiero Cazzato, Marco Di Milla

    Navi mute. Il mistero sulla morte del capitano Natale De Grazia di Giampiero Cazzato, Marco Di Milla Editore: All Around, 2020 Nella notte tra il 12 e il 13 dicembre 1995 il comandante della Guardia Costiera Natale De Grazia muore in circostanze che a distanza di quasi 25 anni non sono state ancora chiarite. Stava andando a La Spezia per acquisire maggiori elementi in merito all’affondamento delle “navi a perdere”, quelle imbarcazioni colate a picco deliberatamente dalla criminalità organizzata con il loro carico di rifiuti tossici. Sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria, all’altezza di Nocera, dopo aver sostato in un ristorante, il capitano muore.” Morte improvvisa dell’adulto”, diranno i medici legali che firmano…

  • I mille morti di Palermo di Antonio Calabrò

    I mille morti di Palermo. Uomini, denaro e vittime nella guerra di mafia che ha cambiato l’Italia di Antonio Calabrò Mondadori editore, 2016 Palermo come Beirut. Bombe, mitra, pistole, un arsenale da guerra per lo scontro tra clan mafiosi che insanguina la città dal 1979 al 1986, con un bilancio terribile: mille morti, 500 vittime per strada, altre 500 rapite e scomparse, lupara bianca. Una “mattanza”, mentre il resto d’Italia vive l’allegra frenesia degli anni Ottanta. La “Milano da bere”. E la Palermo per morire. L’escalation comincia il 23 aprile 1981, quando viene ucciso Stefano Bontade, “il falce”, potente boss di Cosa Nostra. È un omicidio dirompente, che semina il…