Libri

Libri che scavano, narrazioni che scoprono, documenti che ricordano, pagine che sconvolgono e indignano

  • A TESTA ALTA Federico Del Prete: una storia di resistenza alla camorra. Di Paolo Miggiano

    A TESTA ALTA Federico Del Prete: una storia di resistenza alla camorra di Paolo Miggiano Editore:  Di Girolamo Fotocopertina e nota da: interno18.it La storia, come descritta dallo stesso autore, racconta la vita di Federico Del Prete, commerciante ambulante, assassinato dalla camorra a Casal di Principe il 28 Febbraio del 2002. Fondatore del Sindacato Nazionale Autonomo Ambulanti, per difenderne la categoria, Federico Del Prete fu minacciato di morte più volte, ciò nonostante egli non temé di denunciare estorsori e criminali, fino al giorno che precedette la sua deposizione in sede di processo contro il clan La Torre. Cittadino di un coraggio esemplare al quale, ancora una volta, lo Stato italiano…

  • IO PARLO, DONNE RIBELLI IN TERRA DI ‘NDRANGHETA di Francesca Chirico

    IO PARLO DONNE RIBELLI IN TERRA DI ‘NDRANGHETA di Francesca Chirico Fonte: /rx.castelvecchieditore.com Hanno infranto il silenzio preteso dalle cosche e assegnato loro dalla tradizione. Hanno combattuto paura e pudore e raccolto, non in egual misura, disprezzo e solidarietà. Qualcuna ha pagato con la vita. Sono le donne che in Calabria hanno reagito con la forza eversiva della parola alla violenza, al dolore, all’ingiustizia, sfidando la ’ndrangheta, ma anche un mondo che tace. «Io parlo» raccoglie e ricostruisce le loro storie, ripercorrendo, dai sequestri di persona e dalle faide degli anni Ottanta alle più recenti inchieste anti-ndrangheta, gli ultimi trent’anni di storia criminale calabrese. Tra saggio e inchiesta giornalistica, il…

  • Un eroe semplice. In memoria del carabiniere Clemente Bovi. Di Alfonso Lo Cascio, Giuseppe Cusmano e Vito Andrea Bovi.

    Un eroe semplice. In memoria del carabiniere Clemente Bovi. di Alfonso Lo Cascio, Giuseppe Cusmano e Vito Andrea Bovi. Titolo: Un eroe semplice, in memoria del carabiniere Clemente Bovi Autori: Alfonso Lo Cascio, Giuseppe Cusmano, Vito Andrea Bovi Casa editrice:  Arianna – pagg. 144 con foto b/n e colori Il libro è il racconto di un giovane carabiniere, Clemente Bovi, ucciso alle porte di Corleone nel settembre del 1959 durante una rapina. Il lavoro ne ripercorre i vari momenti: dal vero e proprio agguato nella notte, con il gesto eroico del militare colpito alle spalle da due scariche di lupara, alla ricerca degli assassini da parte delle forze di polizia…

  • “Fiore…come me” Storie di dieci vite spezzate di Giuliana Covella

    “Fiore… come me” – di Giuliana Covella Storie di dieci vite spezzate Edito da Spazio Creativo Edizioni Il libro “Fiore…come me“, scritto da Giuliana Covella, edito da Spazio Creativo e promosso dalla Fondazione Polis per le vittime innocenti della criminalità e i beni confiscati ripercorre le storie di dieci donne uccise dalla violenza criminale: Teresa Buonocore, Enza Cappuccio, Nunzia Castellano, Giuseppina Di Fraia, Fiorinda Di Marino, Emiliana Femiano, Mena Morlando, Palma Scamardella, Matilde Sorrentino, Gelsomina Verde. Donne che narrano in prima persona il loro vissuto, la loro quotidianità e le loro passioni fino al tragico epilogo che le ha condotte alla morte per mano di spietati assassini. I proventi del…

  • COME NUVOLE NERE Vittime Innocenti di Raffaele Sardo

    Editore Melampo Prefazione di Paolo Siani Fare Memoria Lo sento quasi come un obbligo, un obbligo morale, ma forse anche un debito, non far perdere il ricordo delle vittime innocenti della criminalità. Quello che proprio non sopporto oggi, dopo tantissimi anni, ventisette, è che Giancarlo, mio fratello, venga dimenticato, che possa diventare solo un nome, uno dei tanti. E con Giancarlo le oltre 300 vittime innocenti della criminalità in Campania. Ecco perché, come dice don Luigi Ciotti, “commuoversi non basta più bisogna muoversi“. Fare memoria, che vuol dire conoscere, comprendere, giudicare, porta a distinguere il giusto dall’ingiusto, a capire ciò che serve, “costringere a mobilitarsi e a farlo tutti insieme.…

  • Zenobia – Dalla Salerno-Reggio Calabria ai cantieri del Nord, il laboratorio dei rapporti ‘ndrangheta – imprese di Antonello Mangano

    Zenobia  Dalla Salerno-Reggio Calabria ai cantieri del Nord, il laboratorio dei rapporti ‘ndrangheta-imprese di Antonello Mangano Editore: Castelvecchi  (collana RX) Fonte:  terrelibere.org Prefazione di Giovanni Tizian – Lavori eterni, incidenti mortali, operai deceduti e ben undici inchieste della magistratura sulla «signoria territoriale» della ‘ndrangheta, sostanzialmente riconosciuta dalle imprese. Come nella città invisibile di Calvino, a Zenobia il popolo rinuncia ai desideri. Ma il «sistema A3» non è solo un problema calabrese. «Il modello si estende verso Nord», dice Tizian nella prefazione. «Non ci sono più zone immuni». Il primo è un imprenditore calabrese, ha fatto nomi e cognomi. Ha deciso di non pagare il pizzo. Vive blindato, lavora all`estero ma…

  • LA NOSTRA GUERRA NON È MAI FINITA di Giovanni Tizian

    LA NOSTRA GUERRA NON È MAI FINITA di Giovanni Tizian Editore Mondadori “Un corpo irriconoscibile abbandonato come un cane nelle campagne della Locride. L’interminabile, soffocante stagione dei sequestri di persona. E poi, nella nostra carne, le fiamme che divorano il mobilificio di nonno Ciccio, l’omicidio di mio padre. E nessun colpevole. Perché continuare a vivere in una terra che ripagava il nostro amore incondizionato con tanta spietata ferocia? Andarsene via, ovunque, purché lontano da Bovalino, fuori da quei confini diventati così angusti. Approdare in una città accogliente come Modena, nel tentativo di rimuovere, di dimenticare il passato, di trovare una normalità. Nascondendo a tutti, persino a me stesso, la rabbia…

  • IL CORAGGIO DI DIRE NO Lea Garofalo la donna che sfidò la ’ndrangheta di Paolo De Chiara

    Il coraggio di dire no. Lea Garofalo la donna che sfidò la ‘ndrangheta di Paolo De Chiara Editore: Treditre Editori, 2018 La drammatica storia di una fimmina ribelle calabrese che ha alzato la testa, non girandola dall’altra parte. Nata in un contesto di ‘ndrangheta, ha sentito il puzzo della criminalità organizzata sin dalla culla. Sua nonna, davanti ai morti ammazzati della sua famiglia, ripete in continuazione: «il sangue si lava con il sangue». Ma la giovane Lea è diversa, non è fatta di quella pasta. Capisce che l’unica strada da seguire è quella della Giustizia e si affida allo Stato. Il 24 novembre 2009, a Milano, dopo altri numerosi tentativi…

  • TRA L’INCUDINE E IL MARTELLO. La denuncia di chi ha denunciato. (Inchiesta sul mondo dei testimoni di giustizia) di Angelo Greco

    TRA L’INCUDINE E IL MARTELLO La denuncia di chi ha denunciato. (Inchiesta sul mondo dei testimoni di giustizia) di Angelo Greco Edito da: L. Pellegrini Editore Nota da: pellegrinilibri.it Un complotto preordinato o la solita inefficienza burocratica? Quali sono le ragioni che hanno portato la politica a dimenticarsi dei testimoni di giustizia? Il segreto si svela da sè, nelle parole dei quasi settanta eroi,oggi tutelati da programmi di protezione disastrosi. Una fuga ininterrotta, che porta quasi sempre alla morte. Del corpo o dello spirito. Un’ analisi approfondita e spietata, a metà tra il romanzo ed il reportage. Che vi calerà nelle viscere di un problema sociale a tutti sconosciuto. “A…

  • L’IMPERO DEL MITRA I briganti siciliani del dopoguerra di Salvatore Nicolosi

    L’impero del mitra I briganti siciliani del dopoguerra. di Salvatore Nicolosi Editore: Tringale (1984)  – Longanesi (1975 – 1978) – Bonanno (1972) Queste storie del banditismo siciliano del dopoguerra formano, tutte insieme, la storia di quel torbido tremendo fenomeno, intimamente intrecciato alle vicende politiche e sociali che lo generarono, lo alimentarono, lo avvelenarono e lo spensero. E’ una galleria immensa e varia di personaggi straordinari: Giuliano, Avila, Dottore, Molano, Fra’ Diavolo, La Marca, Fuselli e tanti, tanti altri, biechi e insensibili ma anche, in qualche caso, umani e sventurati.     Tratto dal Libro L’IMPERO DEL MITRA di Salvatore Nicolosi Si ringraziano il Sig. Nino Impallari per la ricerca bibliografica…