Libri

Libri che scavano, narrazioni che scoprono, documenti che ricordano, pagine che sconvolgono e indignano

  • Sulle ginocchia – Pio La Torre, una storia di Franco La Torre

    Sulle ginocchia – Pio La Torre, una storia di Franco La Torre Fonte: melampoeditore.com Nella lunga storia della lotta alla mafia e dei rapporti tra mafia e Stato c’è uno spartiacque. È la legge Rognoni-La Torre, che ha istituito il reato di associazione mafiosa e introdotto il sequestro e la confisca dei beni mafiosi. Una rivoluzione pagata con la vita dal suo ispiratore, Pio La Torre, coraggioso e carismatico deputato comunista, una vita dedicata alla giustizia sociale e alla lotta alla mafia, fin dalla prima battaglia: quella vinta da bambino per il diritto di andare a scuola. Di questo dirigente politico sempre in prima fila, dal movimento contadino che gli…

  • “Sola con te in un futuro aprile” di Margherita Asta e Michela Gargiulo

    Fandango Libri, 2015 Il 2 aprile del 1985 Margherita ha soltanto dieci anni. La sua casa di Pizzolungo, a Trapani, al mattino è invasa dalla confusione allegra di Salvatore e Giuseppe, i suoi fratelli, gemelli di sei anni. Non vogliono saperne di vestirsi e Margherita non vuole fare tardi a scuola. Chiede un passaggio a una vicina. I gemelli usciranno con l’utilitaria della mamma Barbara. Nello stesso istante due macchine della scorta vanno a prendere un magistrato. Si chiama Carlo Palermo e viene da Trento, dove ha indagato su un traffico di morfina proveniente dalla Turchia. Un fiume di droga che serve a finanziare altri traffici, armi soprattutto, e che…

  • “Testimoni di giustizia. Uomini e donne che hanno sfidato le mafie” di Paolo De Chiara

    Testimoni di giustizia. Uomini e donne che hanno sfidato le mafie di Paolo De Chiara Fonte: giulioperroneditore.com In un Paese ben lontano dall’aver sconfitto le mafie esistono ancora cittadini che hanno il coraggio di diffondere la voce della legalità e credono che denunciare sia segno di civiltà e premessa di libertà. sono i testimoni di giustizia, figura introdotta legalmente nel 2001 per permetterne una coerente giurisdizione e soprattutto per differenziarne la natura e la disciplina rispetto ai collaboratori di giustizia, meglio noti come “pentiti”. Il testimone di giustizia sceglie, per dovere civico, di non abbassare la testa di fronte alle prepotenze, è un testimone oculare, un imprenditore piegato dagli estorsori…

  • Piersanti Mattarella – Da solo contro la mafia – di Giovanni Grasso

    Una nuova biografia del presidente della Regione Sicilia ucciso nel 1980. Giovanni Grasso ha avuto accesso all’archivio di famiglia appena riordinato e può così offrire un quadro più completo di Mattarella politico e cristiano. In questo modo si rappresenta tutta la parabola politica di Mattarella come consequenziale al suo impegno civile e politico che parte dall’Azione Cattolica e che ad essa sarà sempre ispirato. Grasso dimostra inoltre alcune stranezze nella ricostruzione ufficiale dell’omicidio, suggerendo un coinvolgimento non solo della mafia ma anche del terrorismo nero. Si tratta delle tesi sostenute oggi dalla famiglia Mattarella. Un libro che racconta la vita e la morte di Piersanti Mattarella, Presidente della Regione Sicilia…

  • Una toga amara – Giangiacomo Ciaccio Montalto la tenacia e la solitudine di un magistrato scomodo di Salvatore Mugno

    Una toga amara – Giangiacomo Ciaccio Montalto la tenacia e la solitudine di un magistrato scomodo di Salvatore Mugno Di Girolamo Editore Giangiacomo Ciaccio Montalto, sostituto procuratore presso il Tribunale di Trapani a partire dal 1971, fu tra i primi magistrati a cadere sotto i colpi della feroce mafia dei ‘Corleonesi’. Un giudice schivo e intelligente, colto e coraggioso, che operò a Trapani in un contesto difficile, dove non mancavano figure di magistrati abulici e opachi. Un magistrato che aveva condotto inchieste clamorose e che, soprattutto, era considerato la ‘memoria storica’ degli uffici giudiziari trapanesi. Fu assassinato il 25 gennaio del 1983 davanti alla sua casa di Valderice, a tarda…

  • Al di là della neve. Storie di Scampia – Rosario Esposito La Rossa

    Al di là della neve. Storie di Scampia  di Rosario Esposito La Rossa Ed. Marotta & Cafiero (2007) Nota da: it.wikipedia.org Il libro è composto da 27 brevi racconti ambientati a Scampia, quartiere in cui abita l’autore, che hanno come protagonisti i ragazzi che vi abitano e la vita vista dal basso, con gli occhi di quegli abitanti che non fanno notizia. Il titolo Al di là della neve si riferisce alla droga, in gergo camorristico chiamata “neve” e dichiara il proposito di raccontare il quartiere al di là degli stereotipi che l’autore ritiene i media utilizzino per descriverlo. Il libro è dedicato ad Antonio Landieri, vittima di camorra, ammazzato…

  • “IL GRIDO E L’IMPEGNO La storia spezzata di Michele Fazio” di Francesco Minervini

    IL GRIDO E L’IMPEGNO La storia spezzata di Michele Fazio di Francesco Minervini Fotocopertina e recensione da stiloeditrice.it Michele Fazio è un ragazzo barese di quindici anni, pieno di vita e di entusiasmo, che una sera di luglio sta tornando a casa per cenare con la propria famiglia. All’improvviso viene strattonato; non ha il tempo di voltarsi indietro, sente degli spari, sono attimi: un proiettile gli perfora il cranio e lui cade riverso per terra. Tutti scappano, lasciandolo solo. Nell’aria si avverte, lancinante, un solo grido: ‘Aveme accise u uagnune buenn’ (‘Abbiamo ucciso il bravo ragazzo’). Con l’aiuto dei genitori Lella e Pinuccio Fazio la storia spezzata di Michele e…

  • “Sono solo pupazzi. Un giorno con Gaetano Marchitelli, vittima innocente della mafia” di Francesco Minervini

    Sono solo pupazzi. Un giorno con Gaetano Marchitelli, vittima innocente della mafia di Francesco Minervini Fotocopertina e descrizione da stiloeditrice.it Gaetano Marchitelli, ammazzato per sbaglio nel 2003 nell’ambito di un regolamento di conti per le strade di Carbonara (Bari), ci accompagna per mano alla scoperta della piazza del suo paese, delle pittoresche signore che animano le strade scambiandosi ricette a gran voce, dei ragazzini spensierati che progettano di marinare la scuola, dell’amicizia con Mario. Su tutte le scene incombe la macchina gialla simbolo dei poteri mafiosi che tengono in scacco la cittadinanza. La vicenda di Gaetano e del suo amico Mario, che rimase ferito quel 2 ottobre di più di…

  • Reagì Mauro Rostagno sorridendo – di Adriano Sofri

    Reagì Mauro Rostagno sorridendo di Adriano Sofri Fonte sellerio.it Sellerio Editore Palermo Rostagno è stato assassinato nel settembre 1988 a Lenzi, in provincia di Trapani. Ci sono voluti dunque più di 25 anni per arrivare a una verità processuale, per fare i tanti accertamenti, rilievi, indagini che nei giorni dopo il delitto non si fecero, superare le ipotesi investigative che si sono susseguite dal giorno dell’assassinio – false congetture, depistaggi, ricostruzioni infondate – mentre si è tralasciata l’unica pista che andava seguita da subito e che pure molti indicarono: quella mafiosa. «Mamma mia che situazione in questa provincia di Trapani!… Logge massoniche coperte, intreccio tra politica, affari, mafia, massoneria, tangenti,…

  • BORIS GIULIANO – La squadra dei giusti di Daniele Billitteri

    BORIS GIULIANO – La squadra dei giusti di Daniele Billitteri Fonte: alibertieditore.it Per la prima volta parlano i famliari del poliziotto che in soli tre anni mise a nudo Cosa Nostra, fino a diventarne il nemico numero uno. Con un inedito inserto fotografico. Giorgio Boris Giuliano arrivò a Palermo alla fine degli anni Sessanta. Ci sarebbe rimasto per più di dieci anni fino al giorno in cui vi morì, ucciso mentre pagava un caffè al bar, il 21 luglio 1979. Era il capo della squadra mobile solo da tre anni. Ma era già il nemico numero uno di Cosa Nostra. Da commissario era arrivato a Palermo mentre la mafia stava…