• 11 Dicembre 2012. Un’alunna del Liceo “Galizia” di Nocera Inferiore ricorda Marcello Torre

    L’ 11 dicembre scorso al Liceo Scientifico di Pagani, gli alunni del Liceo “A. Galizia”  di Nocera Inferiore hanno partecipato con un loro specifico e appassionato contributo al XXX Premio per l’Impegno Civile in memoria di Marcello Torre, sindaco della città di Pagani assassinato dalla camorra nel  1980. Il premio è stato  istituito su iniziativa di Giorgio Napolitano, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Il Liceo “A. Galizia”, iscritto all’associazione “Libera”, di don Luigi Ciotti, è stato invitato per l’impegno dimostrato nel corso degli ultimi anni in percorsi  di Educazione alla Legalità e alla partecipazione alla Cittadinanza Attiva e Democratica. Un’alunna  della IV F del Liceo  nocerino, Francesca Ianniello,…

  • MAFFIA Spettacolo realizzato dagli allievi del Liceo “Arimondi” di Savigliano il 5/6 giugno 2012.

    Maffia Spettacolo realizzato dagli allievi del Liceo “Arimondi” di Savigliano il 5/6 giugno 2012 nell’ambito del progetto “Il Ruggito delle Pulci” Regia di Giuseppe Porcu Sono morti per noi ed abbiamo un grosso debito verso di loro. Questo debito dobbiamo pagarlo gioiosamente, continuando la loro opera, rifiutando di trarre dal sistema mafioso anche i benefici che possiamo trarne, anche gli aiuti, le raccomandazioni, i posti di lavoro, facendo il nostro dovere. La lotta alla mafia deve essere un movimento culturale e morale che coinvolga tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso…

  • Progetto di ricerca sulle vittime delle mafie “Un nome, una storia” – classe 3^D della Scuola Michelangelo di Napoli a.s. 2007/2008

    Progetto di ricerca sulle vittime delle mafie“Un nome , una storia” Il 21 Marzo di ogni anno si celebra la Giornata della Memoria e dell’Impegno per le vittime delle mafie. In quell’occasione, tra l’altro, si legge la lista delle vittime di mafia, di camorra e di altre organizzazioni criminali, divise per anno. Nell’ascoltare la lettura dei nomi ci siamo resi conto che le emozioni che provavamo non erano uguali per tutti, che erano più intense quando venivano nominate persone di cui conoscevamo la storia. Questo non ci sembrava giusto e quindi abbiamo pensato di raccogliere notizie anche sugli altri.Nell’a.s. 2003–04 varie classi hanno lavorato raccogliendo informazioni da internet, da libri,…