LA GIUSTA PARTE. Testimoni e storie dell’antimafia

Foto e fonte da:  caraco.it

Mantenere la schiena dritta, costi quel che costi: non un atto di coraggio, ma un atto d’amore verso la propria dignità e verso la comunità di cui si è parte.
Una scelta di libertà e responsabilità che accomuna donne e uomini che non si sono piegati, che non hanno rinunciato al proprio ideale di giustizia, ciascuno nel proprio ambito quotidiano. Magistrati, giornalisti, sindaci, commercianti, sacerdoti, insegnanti, testimoni di giustizia, madri, padri, figli, storie di chi combatte ogni giorno contro le armi affilate e sporche delle mafie, storie di chi in quella lotta è anche morto, ma non è stato sconfitto, grazie alla memoria, alla testimonianza. Raccontare per polverizzare l’oblio e l’isolamento. Questo libro racconta, in un continuum armonico di verità, emozioni e rabbia civile, la lotta quotidiana di quelle persone, che hanno scelto, tra le tante alternative possibili, quella più impegnativa: stare dalla giusta parte.

I DIRITTI D’AUTORE DI QUESTO LIBRO SARANNO DEVOLUTI AD UN PROGETTO CULTURALE PER I RAGAZZI DELL’ISTITUTO PENITENZIARIO MINORILE DI NISIDA

Testimoni:
Teresa Buonocore, Raffaele Cantone, Rosario Crocetta, Damiano e Martino, Rosario Esposito La Rossa, Alessandro Gallo, Gianni Grasso, Don Aniello Manganiello, Pino Masciari, Renato Natale, Don Tonino Palmese, Ulisse, i ragazzi dell’Arci Scampia, le insegnanti dell’IPM di Nisida, un perito del tribunale e i giornalisti che lavorano in Campania, in Calabria, in Sicilia e in Lucania

 

Storie:
Maurizio Estate, Giuseppe Fava, Rosario Angelo Livatino, le vittime della frana di Giampilieri, Peppino Impastato, Salvatore Nuvoletta, Mauro Rostagno, Gianluca Cimminiello

 

Gli autori:
Francesca Barra, Alessandro Chetta, Tina Cioffo, Daniela De Crescenzo, Corrado De Rosa, Rosario Esposito La Rossa, Alessandro Gallo, Mario Gelardi, Santina Giannone, Marina Indulgenza, Giuseppe Miale di Mauro, Ciro Oliviero, Carmen Pellegrino, Massimiliano Perna, Vincenzo Ammaliato, Luigi Pingitore, Patrizia Rinaldi, Maria Cristina Sarò, Nadia Terranova, Cristina Zagaria.

In occasione della ristampa de LA GIUSTA PARTE, il libro si arricchisce di un racconto di Vincenzo Ammaliato dedicato a Gianluca Cimminiello, vittima innocente di un barbaro raid di camorra e di una lettera in cui Assunta Cimminiello, si rivolge ai killer del fratello Gianluca. Una testimonianza toccante che arriva dritta al cuore del lettore.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *