• 8 Maggio 1982 Porto Empedocle (AG). Giuseppe Lala, Domenico Vecchio e Antonio Valenti, operai, uccisi sul posto di lavoro

    8 Maggio 1982, Porto Empedocle (AG), Giuseppe Lala, Domenico Vecchio di Porto Empedocle ed il favarese Antonio Valenti, furono uccisi  per errore mentre stavano per tornare a casa dopo una giornata di lavoro. Era accaduto che i Traina avevano aperto uno stabilimento di frantumazione di inerti a Cattolica, sul fiume Verdura. Questa ingerenza infastidì Pietro Marotta, uomo d’onore di Ribera, proprietario di un analogo impianto e cugino di Carmelo Colletti (figli di fratello e sorella) che decise di intervenire inviando sul posto il gruppo raffadalese di Lauria. I killer si appostarono dietro un silos carico di cemento in polvere e spararono non appena videro arrivare i tre malcapitati: morirono sul…