• 17 Gennaio 1947 A Ficarazzi (PA) viene ucciso Pietro Macchiarella. militante del Partito comunista, impegnato nelle lotte contadine.

    Pietro Macchiarella, militante del Partito comunista,  il 17 gennaio 1947 a Ficarazzi (Palermo), venne ucciso senza pietà dalla mafia dei giardini. La voce popolare e i giornali indicarono come mandante dell’omicidio di Pietro Macchiarella il noto mafioso Francesco Paolo Niosi, ma a suo carico non si riuscì ad aprire nemmeno un processo. Questo omicidio segue quello del 4 gennaio, a Sciacca (AG), di Accursio Miraglia, segretario della Camera del Lavoro e dirigente comunista.       Fonte: C.tro siciliano di documentazione G. Impastato A Ficarazzi (PA) viene ucciso Pietro Macchiarella. militante del Partito comunista, impegnato nelle lotte contadine. Lo stesso giorno al Cantiere navale di Palermo alcuni mafiosi, capeggiati dal boss…

  • 11 Settembre 1945 Ficarazzi (PA). Ucciso Agostino D’Alessandro, Segretario Camera del Lavoro. Si stava impegnando nella lotta contro la mafia dell’ acqua.

    L’11 settembre 1945 a Ficarazzi (PA) viene ucciso Agostino D’Alessandro, guardiano di pozzi e segretario della camera del lavoro: aveva cominciato una lotta contro il controllo mafioso dell’acqua per l’irrigazione dei giardini. Era stato invitato a desistere ma aveva continuato la sua battaglia. […] Tratto dal libro Storia del movimento antimafia: dalla lotta di classe all’impegno civile di Umberto Santino (Editori Riuniti)     Dal libro La Sicilia delle stragi di Giuseppe Carlo Marino (Newton Compton Ed.) L’11 settembre 1945, invece, nella stessa zona, fu assassinato Agostino D’Alessandro, segretario della Camera del Lavoro di Ficarazzi (Palermo), distante pochi chilometri da Trabia. «La sua azione sindacale e politica», sostenne Marcello Cimino,…