• 23 Febbraio 1989 Laureana di Borrello (RC). Uccisione di Marcella Tassone, bambina di 10 anni. Uccisa insieme al fratello, Alfonso, con cui era in macchina.

    Marcella Tassone è stata uccisa a 10 anni a Laurana di Borrello (RC). Non è stato un errore, è stata colpita con otto colpi di pistola; vero obiettivo della missione punitiva mortale era il fratello Alfonso, 20 anni, militare in licenza di convalescenza. “Alfonso Tassone era diffidato di PS e forse era rimasto implicato in qualche modo nell’omicidio di tre persone (una delle quali un marocchino, a Gioia Tauro il 9 settembre precedente). Sospettato e arrestato, dopo una decina di giorni venne però scarcerato. Gli assassini conoscevano in anticipo i movimenti del giovane: hanno atteso il passaggio dell’Alfetta a 300 metri dall’inizio del paese, in contrada «Mulino Vecchio», dove una…

  • 5 Gennaio 1988, a Laureana di Borrello (RC) assassinato Nicola Pititto, insegnante

      5 Gennaio 1988, a Laureana di Borrello (RC) assassinato Nicola Pititto, insegna agraria all’Istituto Tecnico di Palmi. Ha 44 anni, sposato con due figli di undici e sei anni. Gli sparano due colpi di fucile davanti alla sua abitazione. Il suo è un omicidio senza una spiegazione apparente. Le indagini guardano alla pista passionale o anche a una vicenda legata alle estorsioni: la moglie di Nicola Pititto è parente diretta di uno dei più importanti negozianti di mobili della Piana di Gioia Tauro.   Fonte: “Dimenticati” di Danilo Chirico/Alessio Magro