• 30 Giugno 1983 Figline Vegliaturo (CS). Ucciso il ristoratore Attilio Aceti. Non aveva sottostato a ricatti e aveva fatto arrestare gli estorsori

    Il 30 giugno del 1983 scompare da Figline Vegliaturo (CS), il ristoratore Attilio Aceti, 62 anni. Il suo corpo fu ritrovato due giorni dopo in un terreno di sua propriet√†. La pista subito imboccata √® quella del sequestro per vendetta. Aceti, infatti, aveva subito alcuni mesi prima delle pressanti richieste estorsive, condite con l’incendio di due auto. Volevano venti milioni dal ristoratore, per “proteggerlo” dai pericoli. D’accordo coi carabinieri, Aceti aveva messo in scena un’imboscata. Fingendo di accettare l’estorsione, aveva fissato la consegna di una prima rata di cinque milioni, un pacchetto lasciato nei pressi di una fontana in una strada di provincia. al ritiro assistono i militari, che arrestano…