• 10 aprile 1991 Lentini (SR). Assassinati Cirino Catalano, 23 anni, e Salvatore Motta, 26 anni, in un agguato contro un mafioso. Vittime di una guerra di mafia.

    Cirino Catalano, 24 anni,  e Salvatore Motta, 26 anni, erano in un bar di Lentini (SR) il 10 aprile del 1991, quando un commando mafioso entrò sparando contro Salvatore Sambasile, morto anche lui, colpevole di fare affari (illeciti) senza renderne conto al capomafia.   Cirino Catalano, ragazzo di 23 anni, ucciso a Lentini per errore in un bar. Era titolare di un negozio di abbigliamento. Fonte: vivi.libera.it     Fonte: archivio.unita.news Articolo del 11 aprile 1991 Spietata esecuzione nel giro del racket e degli appalti Lentini, strage mafiosa in piazza È la guerra per il dopoterremoto? di Ninni Andriolo A Lentini, uno dei comuni  simbolo  del  terremoto del 13 dicembre,…

  • 5 agosto 1981 Gela (CL). Angelo Di Bartolo, 56 anni, vittima innocente di una guerra di mafia

    Angelo Di Bartolo, 56 anni. Gela (CL),  5 agosto 1981 Una sparatoria tra le strade di Gela tra due clan e Angelo Di Bartolo, 56 anni e due figli, rimane ucciso il 5 agosto del 1981. Fonte: vivi.libera.it       Fonte:  archiviolastampa.it Articolo del 6 agosto 1981 Killers uccidono due giardinieri Un altro feroce delitto a Gela Le vittime di 45 e 55 anni stavano innaffiando i fiori – Gli assassini sono fuggiti in auto GELA — Due giovanissimi killers, armati di fucile a lupara e pistola a tamburo, ieri mattina a Gela hanno fatto irruzione nella villa comunale uccidendo I giardinieri Giuseppe Burgio, di 45 anni, padre di…