VENT’ANNI a cura di Daniela Gambino ed Ettore Zanca

 

Edizione Coppola

Foto e nota da: .coppolaeditore.com

Hanno partecipato alla stesura del libro: Salvatore Coppola, Maria Falcone, Rita Borsellino, Ignazio Arcoleo e Roberto Gueli, Letizia Battaglia, Rachid Berradi, Augusto Cavadi, Luigi Ciotti e Raffaele Sardo, Amelia Crisantino, Gaetano Curreri, Giuseppe Di Piazza, Daniela Gambino, Alfonso Giordano, Maurilio Grasso, Stefano Grasso e Corrado Fortuna, Enzo Guidotto, Sebastiano Gulisano, Ferdinando Imposimato, Pina Maisano Grassi e Chiara Caprì, Antonio Mazzeo, Natya Migliori, Marilena Monti, Carlo Palermo e Denise Fasanelli, Aldo Penna, Pippo Pollina, Enrico Ruggeri, Luca Tescaroli, Ettore Zanca.

Immagine di copertina di Gaetano Porcasi

Ci sono quelli come noi che Paolo, Giovanni, Francesca, Emanuela, Walter, Rocco, Vito, Antonio, Agostino, Vincenzo e Claudio li hanno addosso come la propria carne. Strapparli fa male, ricordarli non guarisce l’assenza. Abbiamo provato a riportare alla memoria le due stragi del 1992 nel modo più dolce possibile. Come riaprire una ferita per curarla meglio, con più amore. Come presuntuosamente pensiamo, avrebbero voluto essere portati dentro coloro che hanno dato la vita, affetti dal morbo di credere davvero nello Stato e nelle Istituzioni. Abbiamo chiesto a tanti amici di dirci qualcosa scavando nel ricordo. La domanda è stata semplice e difficile: dammi il ricordo di dov’eri e cosa facevi quando uccisero Giovanni, Paolo e le persone a loro vicine per troppo amore. È stato scomodare qualcosa che dentro di loro non ha ancora posto. Non ha pace. Sono venuti fuori ricordi con la sete di giustizia, la voglia di consegnare un mondo più onesto, l’eredità morale, o ancora scriverci sopra una canzone, riflettere che non c’è ancora un colpevole certo e che non ha pagato del tutto chi dovrebbe pagare.
Le testimonianze che abbiamo raccolto non hanno trasmesso ricordi e basta, ma vita, pulsazione di cuori e tempie, rabbia, nessuna indulgenza né tantomeno voglia di archiviare per nessuno dei testimoni di questo libro.
VENT’ANNI è nato così, cercando di far parlare delle persone eterogenee e vicine alla gente; ciascuna ha dato la sua personale tessera di questo emozionante mosaico. Ognuna di esse si è sfilato un diamante prezioso fatto di parole e ce lo ha donato, ma non ne siamo proprietari, solo messaggeri, siamo qui per consegnarlo a Voi.

Ettore Zanca

 

 

 

Vent’anni, dalle stragi. Vent’anni, di mezze verità. Parlano Giovanni Conzo e Raffaele Sardo

di Eliana Iuorio

A Giugliano, presso l’I.P.I.A. Marconi, si ricorda uno degli anniversari più difficili della storia del nostro Paese.
Il 23 maggio 1992, Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, venivano uccisi a Palermo, dalle mafie che vivono del nostro silenzio che diventa complicità, delle coperture, delle collusioni.
Ai nostri microfoni, il sostituto Procuratore presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Giovanni Conzo ed il giornalista e scrittore Raffaele Sardo, tra gli autori del libro corale “Vent’anni”, a cura di Daniela Gambino ed Ettore Zanca per Salvatore Coppola editore; un testo di grande intensità ed impatto, nato per ricordare il ventennale delle stragi attraverso le testimonianze di tanti amici dei due magistrati uccisi e di tante persone attive, nella società civile, che perseguono gli ideali di Verità e Giustizia nelle proprio quotidiano operato.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *