21 Agosto 1978 Platì (RC). Ucciso Fortunato Furore, commerciante. Vittima del racket.

Foto e Nota tratta dal libro Dimenticati – Vittime della ‘ndrangheta di Danilo Chirico e Alessio Magro

Cap. XVIII “Affari Pericolosi” Pag. 393

[…]

Sono le ventuno e trenta del 21 agosto 1978. Fortunato Furore, commerciante di Platì di sessantatre anni, ha appena finito di cenare a casa con la moglie e i due figli studenti universitari Letizia e Giuseppe. Esce sulla veranda per fumare una sigaretta. Un’abitudine piacevole, a cui non vuole rinunciare: Un’abitudine che gli costa cara. Appena mette un piede fuori casa entrano in azione i killer. Sono almeno due, sparano una pioggia di colpi di fucile calibro 12. Furore è spacciato. Le indagini vanno subito verso la pista delle estorsioni: gli investigatori sono convinti che Furore sia stato ucciso perché non ha pagato la mazzetta. Per questa ragione ha già subito numerose intimidazioni.

[…]

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *